Come si accosta

Come si accosta il verde che ripara
a quell’azzurro che confonde
al rosso che scompiglia
all’ocra che ci striglia?
Come si fa la brezza nell’arsura
l’agape dentro l’oicos
e in insolente umana irriverenza
nel tutto far misura che va al niente?

Come una mosca cieca a sguardo Tadzio
vorrei tener le ciglia strette strette
mordere questo sfratto quotidiano
(con brivido celeste e marzolino)
sfratto che toglie dalle cose
amate cose- – sfumate e tenerelle.

(croce di magara, 10 agosto)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...