Cassel guarda Beatrice che gioca con un’altra donna

(Nobuyoshi Araki)

 

se le prendessi le tue piccole labbra
se piano le schiudessi con le dita
se ci giocassi fino a farle lacrimare
come due occhi che il dolore fa ingrandire

se ci mettessi in mezzo fragoletta
la lingua piccola che si intrufola e si innesta
ci potrei anche perdere le dita
usarle all’infinito come tratto di matita

e poi rigarci intorno con le unghie trasparenti
i segni di un dolore che si scioglie e che non sente
non mente non racconta non perdona
che la ferita che si arrende ad ora mora

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...