Ho avuto un sogno, Cassel

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho fatto un sogno, Cassel. Ho avuto un sogno, come direbbe il mio analista. Mi dica del suo sogno, come direbbe la scimmietta, e tu lo sai che io l’amo, benché sia donna e madre, lei, la sdilinguita.

Lei  che si allunga, tutta riversa sull’incrocio delle gambe. E’ proprio femmina, ed io la sogno in pelle depilata, e forse in reggicalze, con quel suo sguardo lei che dice (la paziente) ben oltre settant’anni si masturbava allegramente.

Sogno pochissimo, Cassel, di questi tempi. E tu mi sogni che ti sogno. E tu mi prendi al laccio del tuo ingombro. Fai fuori i sogni e mi riversi, e poi mi svegli.

Mi succhi i seni che si fanno piccolini, perché così li vuole il mio, d’immaginario. Erotico non seno, un seno senza madre. Due piccoli trastulli un po’ indecenti. Adolescenti sedicenti.

Seni innocenti d’ogni gonfia forma, seni che stanno e dicono di vita, e quasi vanno incontro, a sera  a cera, carbone e tozzo di candela. A tingersi di rosso, un rosso tremolino, fermo e smosso, che in punta di coltello può persino esser rimosso (mica col taglio del medico molesto).

Hai fatto un sogno, Cassel, di labbra piccole che fanno grandi cose. Di ostriche succhiate, di piante morbide e bagnate, e di orchidee che portan spine stilettate. Ho fatto un sogno, Cassel, di more e di lamponi, di bocche che le premono per prenderne il sapore.

Hai avuto un sogno, Cassel, di gigantesche maripose, arti per ali sciolte che si diramano e si snodano e si fanno. Arco e legaccio che si contraggono se gli entra in cuore l’ago e rompe il ghiaccio. Il lago freddo estremo che si sfiamma e  che si screzia, la vetta del piacere che precipita, la lastra che si spezza. Prendi il tuo sogno, Cassel (ma con le mani), fallo emerso. Ridammelo per bocca, sfiora il nervo.

Fibrilla senza strillo il diamantino, al collo il laccio d’oro che fa pendere la vita dalla notte nel mattino.

 

(ZenZéro, op.cit. pag. 115)

Annunci

2 pensieri su “Ho avuto un sogno, Cassel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...