Raboni Valduga

valduga124

Gli ha detto lì, appena entrata, sulla
soglia: scusa, devo pisciare. Dov’è qui
il bagno? Non  comincia forse così
sempre un amore? Da una premessa
confidenza, un’intima violazione
dello spazio certo. Della privata
capacità di contenere e rilasciare?
Da un allusione al corpo, senza
alcun tranello. Poi sì che tu puoi dire:
prendimi. Senza temere si tratti di un capestro.

Annunci

2 pensieri su “Raboni Valduga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...