Cassel a Béatrice

Immagine
(Photo by Emmet Gowin)

Ci sono tante ombre alle tue ali, Béatrice, che ti trattengono lo sguardo dietro e non possono o non vogliono inventare. Ma, vedi come l’istante brucia di ore e di scoperte cose, non prese mai ancora?  Per ciascun’ombra, la scommessa è una parola. Un po’ come nel cinema. Bisogna un po’ sognarla, la vita che ci svita, e morderla, scoparsela, inventarsela, sconvolgerla, scomporla. Pregarla, sussurrarla, carezzarla, farla piovere, tenerla ferma mentre noi le ci muoviamo dentro. Intimorirla, ritrovarla. Io sono certo che tu puoi. Però, non so
se lo vuoi sempre, il morso della vita dentro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...