La trivalente

1098368_10200928120777803_158106920_n

Abbandonàti

(comunque è sempre)

da qualcuno od a sé stessi

e persino, alle volte, un po’ da sé

e

in abbandono,

come affidati, dispersi, rilasciati,

diradati, un po’ spenti, smemorati, sognanti e innamorati

e

in luogo vuoto: di sentimento, pentimento,

testimonianza, smarrimento. Come invecchiati al tempo,

consunti e lisi, e forse pure ricoperti in sedimento.

Faccio la trivalente per non sentirmi

spersa a cielo aperto

béatrice

(In nota ad una immagine)

*

*

L’immagine viene da Roggiano Gravina, Contrada Larderia, resti della villa romana di età imperiale.

Azione: “Genius Loci”, di Delia Dattilo con Nanni Spina, Gianfranco Labrosciano e Roberto Arcaro. L’immagine è una condivisione di Ernesto Orrico.

Annunci

Un pensiero su “La trivalente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...