El Portal

(Guanàbana)
(Guanàbana)
*
Cinque anni fa io c’ero scesa appena, in volo,
su un altipiano che te lo immagini che piove,
e nessun freddo, nonostante tutto. Ho tra le labbra
quel sapore che non scordi, di prima sigaretta.
*
Cinque anni fa le cose andavano già male
imperversava Maria Stella. La lega rifioriva.
Qui dove io partivo, e ci tornavo.  Cinque anni
fa ne aveva nove, ed era tutto mondo che girava.
*
E sono stati 20 giorni di scoperte fatte,
al chiuso di un albergo che poi vedi
che a Bogotà ci sono case per attese, incubatrici
di emozioni, che sono come embrioni di bambini.
*
Il cielo a Bogotà ti si fa, ti morde dentro, come fa l’umido
se sei di fiume o lago, o mare. E noi si è stati rannicchiati
 in una stanza a dire che poi sì, l’avremmo visto,
il centro storico del mondo, quel quadro di Botero.
*
Il cielo commerciale in Unicentro,  la carne arrosto, il perro,
la yuca nella sopa, il lulo e la papaya. Camilo, Manuel,
le sorelline scosse, l’arequipe. E far l’amore a 1700, col fiatone.
Che poi non lo rifai, se prima non respiri. Annotalo per bene.
*
E non lo sai che oltre il giardino ci sono piedi scalzi,
iguana, gechi. e tocchi di farfalle. e pianto antico,
che tu non lo sapevi che si piange, e lì lo impari. Lo ripari.
Prendi riparo dove il cuore duole, ti senti un ladro arso d’amore.
*
E’ lui che è Robin Hood, tu solo fai spavento. E un po’ di  cuore
lo lasci in pasto al sale. Ma sai che devi, che potevi. O forse no,
ma è come averlo perso. E ritrovato intatto e rosso,
nel fondo vuoto e colmo di un cassetto.
Io Bogotà l’ho amata come fosse adesso.
*
Di seguito, la mail con la quale le persone straordinarie che ci hanno accolto in Colombia, a El portal, hanno comunicato, alcuni mesi fa, la chiusura di quella che per noi è stata molto più di una casa.  Oggi, cinque anni fa, ci svegliavamo lì, la prima volta, in attesa di incontrare nostro figlio.
E oggi è a loro che pensiamo. Se noi possiamo essere così felici , per certo lo dobbiamo a Claudia, Olga, Carmenca, Edoardo, Francisco, e a tutti gli altri, bambini e genitori ,e operatori di Aibi, che hanno insegnato a due, noi due, un giorno dopo l’altro, a diventare genitori.
Speriamo che gli amici di El Portal possano essere, di nuovo, casa per molti. E non dimentichiamo i fiori freschi in mano a Claudia, le discussioni di politica in cucina, mentre l’ America votava Obama, la griglia lì in giardino. E Carlos, e Jadira. Ed Edo e Yason.  Juliette, Camilo, Rodolfo e Ivan, Danilo e il fratellino piccolo, E Manuel e Camila. E gli altri che non sento più, ma di cui spero tutto il bene.  Un bacio a Paola, stamattina, e a Claudio. A loro due davvero un bacio un po’ speciale. Senza parole.
*
“A veces, el destino nos pone pruebas importantes que debemos buscar cómo solucionar. El año 2012 fue un año en el que se nos presentaron duras pruebas y tuvimos que tomar decisiones difíciles. A veces no entendemos la razón de estas pruebas, pero debemos enfrentarlas con amor e inteligencia. Este año nos tocó afrontar la prueba más difícil en la historia de El Portal, tuvimos que tomar la difícil decisión de cerrar nuestras puertas al público indefinidamente. La situación económica no estaba fácil y tuvimos que buscar la mejor elección para nosotros antes de entrar en una quiebra irreparable.No sabemos si algún día podremos volver a activar El Portal, pero mantenemos la esperanza!! Por esa razón no cerraremos nuestra página web, nuestra cámara de comercio, el correo electrónico, etc. Si llegamos a tener la oportunidad de abrir nuevamente nuestra casa lo haremos con amor y dedicación, como siempre lo hemos hecho, pero si no tenemos la oportunidad afrontaremos esos nuevos caminos también con amor y dedicación.Esperamos que este 2013 sea una experiencia maravillosa para todos, que sea un año en el que aprendamos y compartamos, en el que logremos ser conscientes y coherentes. Que el amor y las sonrisas sinceras sean ingredientes muy especiales en este nuevo año.Con mucho cariño, les mandamos nuestros mejores deseos.

El Portal”

Annunci

3 pensieri su “El Portal

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...