La pajarita

Schermata 2015-01-13 alle 19.26.26

Aveva diciassette anni e
diciassette modi di incartarsi,
ed ingannare e tormentare
e contenere ed allargare.

Era come la piena, ed era vuota,
la si poteva intravedere al fondo,
mentre gemeva, al primo sonno
incastonata, ancora non amata.

E dolorava, e si storceva,
ed annaspava e ci provava,
a farsi nodo, che in malo modo
snoda, e prende al volo il dolo.

Era, fra veglia e fondo, da oscure
e chiare pozze d’altro balenata,
la pajarita monca, innominata,
d’ala ferita ornata e, in voce muta, lata.

*ogni origami è un io narrante–

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...