Braccianti

image

É mia, é mia la roba.
Cosa m’importa della vita
Che mi si srotola nel campo,
della parola tolta e non rivolta?
Cosa pensavi, di essere al riparo?
Son io che pago tutto, che metto
mano al portafoglio, che ti sparo.
Mi suona nelle orecchie, mi tampina,
come il ricordo della mosca che ho
schiacciato stamattina. E non mi lascia,
mi corrode, mi sfastidia. Mi devo rammentare
di tagliarle anche la gola, quando
la testolina, fra le dita, mi s’incrina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...