Degrado

Schermata 2018-04-18 alle 22.03.38

Ricordo di aver sentito i residenti
volerne la chiusura per schiamazzi

e un editore di tendenza dirmi:
non andarci, è un posto ambiguo.

Se ne attraversi i corridoi ti toccano.
Non avrei mai detto si potesse

trovarne uno così grande, senza stanze
da cui non s’esce, al quale non si sfugge.

Che nostalgia dei luoghi dove
ciò che è promiscuo lo si cerca

e che incubo che invece lo si ritrovi
in ogni dove, senza bellezza,

né trasgressione, né passione.
Solo desolazione senza cuore.

senza mente. L’abbraccio oscuro
che non stringe niente.

 

 

Annunci